» Libro dei morti

» Ricerca


Informazioni

Il Libro digitale dei Morti contiene i nomi già noti di oltre 21.000 prigionieri (su un totale di circa 30.000) che sono deceduti nel campo di concentramento di Flossenbürg e nei suoi campi satellite in Baviera, Boemia e Sassonia. Le vittime delle marce della morte potrebbero essere identificati solo parzialmente. Anche dopo la liberazione molti ex deportati sono morti a causa delle condizioni di detenzione. Le voci nel Libro dei Morti iniziano con il primo deceduto del 21 maggio 1938 per arrivare alla fine della guerra l’8 maggio 1945.
I numeri indicati sono esclusivamente le matricole di Flossenbürg e i numeri di identificazione dei prigionieri di guerra della Wehrmacht. Decine di persone sono state imprigionate o uccise anche senza un numero di matricola.

Le principali fonti di base sono:

  • Gli otto volumi dei libri matricola di Flossenbürg provenienti dagli Archivi Nazionali degli Stati Uniti, Washington D.C.
  • Le carte degli effetti personali di quasi tutti i prigionieri registrati con un numero di matricola dagli archivi dell'International Tracing Service di Bad Arolsen.
  • I quattro volumi di documentazione su Flossenbürg della Terza Armata USA dal settembre del 1945 negli Archivi Nazionali di Washington D.C.
  • Liste di trasporto, provenienti dall’archivio dell'International Tracing Service a Bad Arolsen, dal Memoriale Yad Vashem di Gerusalemme e dal Centre d'Etudes et de Documentation "Guerre et contemporaines Sociétés" a Bruxelles.
  • Documenti dell'ufficio informazioni Wehrmacht negli ex archivi militari sovietici, soprattutto l'Archivio Centrale del Ministero della Difesa della Federazione Russa a Podolsk.
  • Certificati di morte dei medici SS della guarnigione di Flossenbürg dalla anagrafe del comune di Flossenbürg.
  • Un elenco di tombe per il Memorial Cemetery del Campo di Concentramento di Flossenbürg e varie altre liste di tombe.
  • Banche dati delle altre istituzioni che si occupano della digitalizzazione dei dati di vittime del nazismo.
  • Numerosi preziosi consigli e informazioni dai membri delle famiglie.

L'elenco dei nomi è il risultato di un'ampia e continua ricerca di fonti a partire dal 2000, grazie alla quale il Memoriale del campo di concentramento di Flossenbürg è stato riconosciuto come istituzione scientifica.